Carasco

Pizzi, a 88 anni il mio primo Barbiere

Alla tenera età di 88 anni e con un'agenda ancora piena di impegni Pierluigi Pizzi sta affrontando per la prima volta Il Barbiere di Siviglia, firmandone regia, scene e costumi al Rossini Opera Festival, in prima il 13 agosto a Pesaro, dove il regista, scenografo e costumista famoso per i suoi allestimento neoclassici, ha curato produzioni passate alla storia, da Tancredi a Guglielmo Tell. Quello con il capolavoro di Rossini "è un appuntamento sempre rinviato", nonostante i tanti titoli rossiniani all'attivo e la presenza quasi fissa a Pesaro. "Ora si sono create le condizioni" nell'anno delle celebrazioni per il 150/o anniversario della morte del compositore pesarese. Pizzi ha "annullato tutti i Barbieri visti o sentiti, per cercare una visione nuova, integra", senza gag ma con "la comicità naturale" di una commedia tout court, da Beaumarchais a Rossini, che ha il merito di rendere "simpatici personaggi tutti negativi. Lo definisco un benefattore dell'umanità per tutta la musica sublime che ha lasciato".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie